Neoliberalismo come eccezione. Cittadinanza e sovranità in mutazione

Autore: Aihwa Ong | Editore: La Casa Usher, 2013
Nell’accezione comune, il “neoliberismo” è un paradigma di governo economico-politico che sostiene la centralità del mercato e una forte limitazione dell’intervento dello Stato in campo economico. Aihwa Ong sfida questo modello, analizzando il Neoliberalism non come una dottrina monolitica ma come un insieme di pratiche governamentali, di dispositivi flessibili che possono essere adottati anche in presenza di poteri statuali forti.

Leggi Tutto »

Geografia e filosofia. Materiali di lavoro

Autore: Marcello Tanca | Editore: Franco Angeli, 2013
Nei nostri ricordi scolastici geografia e filosofia rappresentano mondi separati e lontani, che poco o nulla hanno a che fare l’uno con l’altro. Questa spartizione ha dietro di sé una lunga storia – che se non è lunghissima, è ancora viva e presente nella cultura contemporanea.

Leggi Tutto »

Soglie. Per una nuova teoria dello spazio

A cura di: Mauro Ponzi e Dario Gentili | Editore: Mimesis, 2012
Un concetto come quello di soglia, che definisce il rapporto tra interno ed esterno non in termini oppositivi (dentro o fuori) bensì di complementarietà (dentro e fuori), può risultare decisivo per pensare la relazione tra proprio ed estraneo, tra le diverse culture e all’interno della nostra stessa civiltà occidentale, al di là della logica dirimente dell’inclusione/esclusione. Il libro si propone di analizzare i “luoghi” e gli “spazi” della contemporaneità (e non solo), che si presentano come “soglie” o come “spazi intermedi”, dove si confrontano – e si confondono – linguaggi e culture diverse. Un’ulteriore tipologia spaziale a essere presa in considerazione è quella di “eterotopia”: “spazi altri” che si aggiungono e talvolta si sovrappongono alla topologia tradizionale, ma sempre mantenendo una propria topografia.

Leggi Tutto »

Geografia e ricerca visuale

Autore: Elisa Bignante | Editore: Laterza, 2011
Le immagini plasmano il nostro modo di guardare e descrivere il mondo, e sono un ingrediente essenziale della conoscenza geografica. Attraverso le rappresentazioni visive la geografia ha costruito nel tempo modalità diverse per osservare e dar senso alla realtà dello spazio e del territorio. La ricerca visuale in geografia si concentra su alcuni percorsi di indagine aperti dall’utilizzo delle immagine fotografiche e dei video, analizzando nello specifico come, accanto alle forme geografiche tradizionali di descrizione, la fotografia e la videoripresa rappresentino canali privilegiati d’accesso sia all’osservazione e alla registrazione di informazioni sul territorio nella sua materialità, sia alla comprensione di come identità ed esperienze di tutti i giorni vengono costruite nello spazio geografico. Il volume presenta, in questo quadro, un insieme di metodologie per indagare il territorio e i fenomeni che in esso si dispiegano utilizzando le potenzialità offerte dalle immagini.

Leggi Tutto »